Appalti servizi di vigilanza, tavola rotonda online - Video

Con la tavola rotonda online dell'11 settembre che ha visto la partecipazione di Alessandro Manfredini, Pier Luigi Martusciello, Giuseppe Mastromattei, avv. Ezio Moro, prof. Antonio Pagliano, è stato aperto il confronto a livello pubblico sulla complessa vicenda degli appalti pubblici e privati dei servizi di vigilanza dopo gli interventi della Magistratura.

1227 visualizzazioni
  • EL.M.A. Servizi Fiduciari, la garanzia della qualità

    Mara Castano, presidente di EL.M.A. Servizi Fiduciari Srl presenta la società che si occupa di attività di portierato non armato e servizi fiduciari, sia in Lombardia che su tutto il territorio italiano. La società è nata nel 2019 da una esigenza di diversificazione da parte delle società cardine di Merlo Group, I.V.N.G. SpA ed Elma Group Services SpA.

    1390 visualizzazioni
  • Il TAR Lombardia approva il CCNL vigilanza

    Pubblicata il 4 settembre la sentenza del TAR della Lombardia con la quale viene accolto il ricorso della cooperativa Servizi Fiduciari contro la disposizione dell'Ispettorato del Lavoro di Como-Lecco del 21 dicembre 2022 di applicare ai soci-dipendenti della cooperativa il CCNL Multiservizi invece del CCNL Vigilanza.

    1215 visualizzazioni
  • Appalti dei servizi di vigilanza, istruzioni per l'uso. Tavola rotonda online - save the date

    Si terrà il giorno 11 settembre dalle ore 15 alle 17 su Zoom la tavola rotonda online organizzata da securindex per valutare gli effetti sul mercato delle vicende giudiziarie che hanno coinvolto sia fornitori che utenti dei servizi di vigilanza. Partecipano: avv. Ezio Moro, Alessandro Manfredini, Pier Luigi Martusciello, Giuseppe Mastromattei (conduttore).

    1958 visualizzazioni
  • Vigilanza, analisi di una tempesta annunciata

    Di fronte a quanto sta succedendo nel settore, è utile ricostruire gli antefatti per capire perché si sia arrivati a questo punto, malgrado i segnali che prima o poi sarebbe arrivata la tempesta. La miope resistenza di gran parte degli imprenditori a concedere aumenti salariali che potessero attenuare l’impatto del carovita, ha provocato l'intervento della Procura di Milano facendo "saltare il banco".

    2725 visualizzazioni
  • Nessuno deve sentirsi un “poveraccio a mano armata”

    E’ fattuale, direbbe il Feltri by Crozza: se lo sgradevole titolo dell’articolo de L’Espresso del 25 giugno (pag. 76) è uno schiaffo in faccia alla vigilanza privata made in Italy dopo le inchieste della Procura di Milano, il settore deve recuperare credibilità con urgenza ridando prima di tutto dignità ai lavoratori affinché nessuno possa sentirsi un “poveraccio a mano armata”. Leggi l'editoriale

    1308 visualizzazioni

errore